viola-payoff

Progetti in corso

Fairy Tales

Leggiamo le fiabe al contrario! Il messaggio di genere nascosto nelle fiabe

fairytalesrosso

I ruoli di genere non sono innati, ma “appresi”. Questo è il motivo per cui l’infanzia è un momento molto importante durante il quale le persone imparano quale sia il proprio ruolo. I ruoli di genere si formano sotto l’influenza di diversi fattori – genitori, insegnanti, gruppi-pari, televisione, libri. La letteratura è uno degli strumenti più efficaci nel contribuire a questo processo di “adozione di ruolo”. I bambini imparano molti stereotipi sociali e simboli culturali dalle fiabe che possono influenzare inconsapevolmente il pensiero e il comportamento. Gli adulti dovrebbero quindi aiutare i bambini a sviluppare il pensiero critico nel processo educativo e quindi sfidare intenzionalmente il testo e aiutare i bambini a svelare le ineguaglianze di genere nelle fiabe. Trattare con gli stereotipi di genere richiede un aumento di consapevolezza sul tema della parità di genere da parte di insegnanti e genitori.

 

 

 

Leggi tutto: Fairy Tales

ASOP4G - Procedure operative per tutori

Un'alleanza per promuovere i diritti dei minorenni stranieri non accompagnati

  E' partito a gennaio 2018 il progetto "Alleanza per i minorenni in movimento - Procedure Operative per Tutori" (titolo in inglese: ASOP4G - Alliance for Children on the Move - Standard Operating Procedures for Guardians) .

L'obiettivo principale dell'iniziativa, per quel che riguarda il nostro paese, è quello di supportare il processo di attuazione della legge 47/2017 in relazione ai processi di formazione dei tutori.

Leggi tutto: ASOP4G - Procedure operative per tutori

E-PROTECT

Rafforzare la protezione dei minorenni vittime di reato

Schermata 2017 12 18 alle 12.09.10

Il progetto PROTETT@ (titolo originale in inglese E-PROTECT) mira a qualificare il supporto che ricevono i minorenni vittime di reato in Europa. Attraverso il potenziamento delle capacità dei professionisti e degli operatori che lavorano nell’ambito della protezione dei minorenni, l’iniziativa vuole rafforzare un approccio multidisciplinare fondato sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, che ribadisca la centralità del superiore interesse del minorenne. A questo scopo, il progetto promuoverà lo scambio di esperienze, il trasferimento di conoscenze e la creazione di un network transnazionale. PROTETT@ vuole inoltre contribuire a potenziare il diritto dei minorenni ad essere ascoltati, il diritto all’informazione, il diritto alla protezione e alla privacy e il diritto alla non-discriminazione.

Leggi tutto: E-PROTECT

Children's Rights Behind Bars 2

Favorire la partecipazione per una positiva reintegrazione sociale dei minorenni detenuti

vocidadentro poster

La presente iniziativa è concepita come il seguito del progetto “Children’s Rights Behind Bars - I diritti dei minorenni detenuti” e del progetto “Twelve - Promozione dell’articolo 12 della Convenzione ONU nell’ambito del sistema di giustizia minorile” e si inserisce all’interno dell’obiettivo globale di Defence for Children International di analizzare e migliorare la situazione dei bambini e ragazzi detenuti in tutto il mondo. Il progetto CRBB 2.0 è co-finanziato dal Programma Diritti, Uguaglianza e Cittadinanza dell’Unione Europea e coinvolge un partenariato transnazionale che comprende le seguenti organizzazioni:

Leggi tutto: Children's Rights Behind Bars 2

Progetto ELFO

CITTADINANZA ATTIVA, TUTELA E AFFIDO FAMIGLIARE PER I MINORENNI SOLI 

 

Il 1 dicembre 2016 è partito il progetto "ELFO - Formazione di tutori e famiglie affidatarie per bambini e ragazzi privati delle cure parentali". I minorenni privi o separati dalla famiglia, rimangono senza quella protezione e quella guida che normalmente è assunta dai genitori, con il rischio di rimanere esposti e vulnerabili a situazioni di abuso, abbandono e sfruttamento (Tolfree, 2005). Tuttavia, ogni minorenne ha diritto a vivere in un ambiente che lo sostenga, lo protegga, si prenda cura di lui/lei e ne promuova lo sviluppo e il pieno potenziale. Secondo le linee guida delle Nazioni Unite sull’Accoglienza dei bambini fuori dalla famiglia d’origine. 

Leggi tutto: Progetto ELFO

2013 | ® Defence for Children International Italia

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.