viola-payoff

Progetti in corso

Ri-generazioni

Dall’esperienza condotta in questi anni nell’ambito delle attività di ricerca-azione, formazione e supporto dei tutori volontari, emerge che una delle grandi problematiche rimane il passaggio alla maggiore età a causa delle scarse opportunità dei ragazzi di integrarsi nel tessuto sociale. Questo periodo che porta al termine di tutta una serie di garanzie che si hanno grazie alla minore età,  è vissuto dai ragazzi in maniera molto tormentata e quasi in solitudine. 

Se da una parte i giovani migranti trovano un sistema di accoglienza volto a soddisfare i loro bisogni primari e di protezione, nella pratica i ragazzi si trovano spesso a vivere in condizione di “isolamento”, in un mondo quasi parallelo con pochissime interazioni con il territorio e con i giovani autoctoni della loro età. Permangono inoltre notevoli difficoltà, primo fra tutti l’acquisizione di un livello linguistico adeguato che consenta di muoversi agilmente nel nuovo contesto di accoglienza, la quasi impossibilità di accesso a percorsi di formazione qualificata che possano condurre al più presto nel mondo del lavoro, la totale disconnessione con la comunità locale.  

Il progetto Rigenerazioni nasce quindi dalla necessità di potenziare meccanismi di inclusione sociale delle giovani generazioni di migranti a seguito del compimento dei 18 anni, attraverso il coinvolgimento della comunità locale che li accoglie nei percorsi di accoglienza fin dalla minore età. 
Il coinvolgimento e il supporto di membri della società civile che diventano dei punti di riferimento per questi ragazzi e dei ponti tra loro e la propria comunità diventa un elemento importante di inclusione e valorizzazione delle competenze, delle storie e dei vissuti di questi giovani migranti.

Leggi tutto: Ri-generazioni

Fairy Tales

Combattiamo discriminazione e violenza di genere insieme ai bambini e le bambine di Genova! 

fairy tales new

I ruoli di genere non sono innati, ma “appresi”. Questo è il motivo per cui l’infanzia è un momento molto importante durante il quale le persone imparano quale sia il proprio ruolo. I ruoli di genere si formano sotto l’influenza di diversi fattori – genitori, insegnanti, gruppi-pari, televisione, libri. Questa iniziativa è tesa ad aiutare i bambini a sviluppare un pensiero critico attraverso l'utlizzo delle fiabe come "espediente" per affrontare le ineguaglianze e gli stereotipi di genere e a sensibilizzare insegnanti e genitori sulla tematica. L’obiettivo principale del progetto è quello diprevenire la violenza di genere attraverso la lotta agli stereotipi di genere sin dalla giovane età.

 

Leggi tutto: Fairy Tales

ASOP4G - Procedure operative per tutori

Un'alleanza per promuovere i diritti dei minorenni stranieri non accompagnati

  E' partito a gennaio 2018 il progetto "Alleanza per i minorenni in movimento - Procedure Operative per Tutori" (titolo in inglese: ASOP4G - Alliance for Children on the Move - Standard Operating Procedures for Guardians) .

L'obiettivo principale dell'iniziativa, per quel che riguarda il nostro paese, è quello di supportare il processo di attuazione della legge 47/2017 in relazione ai processi di formazione dei tutori.

Leggi tutto: ASOP4G - Procedure operative per tutori

E-PROTECT

Rafforzare la protezione dei minorenni vittime di reato

Schermata 2017 12 18 alle 12.09.10

Il progetto PROTETT@ (titolo originale in inglese E-PROTECT) mira a qualificare il supporto che ricevono i minorenni vittime di reato in Europa. Attraverso il potenziamento delle capacità dei professionisti e degli operatori che lavorano nell’ambito della protezione dei minorenni, l’iniziativa vuole rafforzare un approccio multidisciplinare fondato sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, che ribadisca la centralità del superiore interesse del minorenne. A questo scopo, il progetto promuoverà lo scambio di esperienze, il trasferimento di conoscenze e la creazione di un network transnazionale. PROTETT@ vuole inoltre contribuire a potenziare il diritto dei minorenni ad essere ascoltati, il diritto all’informazione, il diritto alla protezione e alla privacy e il diritto alla non-discriminazione.

Leggi tutto: E-PROTECT

Children's Rights Behind Bars 2

Favorire la partecipazione per una positiva reintegrazione sociale dei minorenni detenuti

vocidadentro poster

La presente iniziativa è concepita come il seguito del progetto “Children’s Rights Behind Bars - I diritti dei minorenni detenuti” e del progetto “Twelve - Promozione dell’articolo 12 della Convenzione ONU nell’ambito del sistema di giustizia minorile” e si inserisce all’interno dell’obiettivo globale di Defence for Children International di analizzare e migliorare la situazione dei bambini e ragazzi detenuti in tutto il mondo. Il progetto CRBB 2.0 è co-finanziato dal Programma Diritti, Uguaglianza e Cittadinanza dell’Unione Europea e coinvolge un partenariato transnazionale che comprende le seguenti organizzazioni:

Leggi tutto: Children's Rights Behind Bars 2

2013 | ® Defence for Children International Italia

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.