viola-payoff

Progetti in corso

GATE-Guardians Against Trafficking and Exploitation

GATE logo colour OUTTutori contro tratta e sfruttamento

eulogo-fpc

Il progetto "GATE, Guardians against Trafficking and Exploitation" mira a rafforzare le competenze e capacità dei sistemi di tutela contro la tratta e lo sfruttamento dei minori.

L'iniziativa, co-finanziata dall'Unione Europea nell'ambito del Programma Prevenzione e Lotta contro la Criminalità, prevede le seguenti azioni:

  •  Analisi e Ricerca, che sarà implementata nei quattro paesi coinvolti (Italia, Grecia, Cipro e Olanda), anche con diretta partecipazione dei bambini, per la definizione di una serie di principali indicatori nazionali ed europei.
  • Elaborazione di standard, a livello nazionale e transnazionale per orientare le politiche dell'UE in questo campo.
  • Rafforzamento e potenziamento delle capacità, che comporterà la creazione di uno strumento per la formazione dei tutori contro la tratta di minori e lo sfruttamento e l'organizzazione di un processo formativo per formatori.
  • Diffusione e informazione, attraverso la creazione di un apposito centro di risorse web e l'organizzazione di un seminario di studio finale rivolto agli operatori e alle istituzioni che si terrà a Bruxelles.

Oltre a connettersi con le reti di riferimento a livello europeo (Separated Children in in Europe Programme - SCEP), il progetto si collegherà anche con i progetti in corso volti a stabilire gli standard per i tutori per minori non accompagnati (in particolare con il progetto  "Closing a protection gap for separated children in Europe", implementato in 8 paesi europei con il supporto del programma Daphne III).

Partner del progetto: KMOP, Grecia (capofila) - Defence for Children International, Italia - Centre for Advancement of Research and Development in Educational Technology - CARDET, Cipro - Defence for Children International, Olanda.

Questo processo porterà a produrre uno strumento di valutazione che sarà implementato e testato in un processo di formazione dei formatori nei 4 paesi coinvolti e poi ampiamente disseminato attraverso un seminario di studio finale (Bruxelles) e un centro di risorse web.

Considerato il ruolo strategico del tutore per l'adeguata tutela delle vittime e della loro stretta relazione con le vittime, l'iniziativa contribuirà al miglioramento degli standard europei per la lotta contro la tratta e lo sfruttamento e le politiche e per la protezione delle vittime, integrandoli in un approccio multidisciplinare ed una prospettiva centrata sui diritti dell'infanzia.

2013 | ® Defence for Children International Italia

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.