viola-payoff

Progetti in corso

TOM TOM

 

Intervento integrato di sostegno, orientamento e raccordo a favore dei ragazzi in uscita da percorsi penali


1. Breve descrizione dell'intervento:

L'iniziativa, co-finanziata dalla Regione Lazio - Direzione Regionale Politiche Sociali e Famiglia e dai fondi 8x1000 della Chiesa Valdese, è rivolta ai ragazzi in uscita da percorsi penali e prevede la realizzazione di un servizio, indipendente ed accessibile su base volontaria, per favorire líorientamento e il raccordo dei ragazzi con le risorse del territorio ed aumentare quindi le possibilità di reintegrazione positiva a seguito dell'esperienza penale. Il progetto è realizzato su base sperimentale da un gruppo di volontari specificamente formati da Defence for Children International e coadiuvati da operatori sociali specializzati e prevede, oltre alla consulenza rivolta al ragazzi e allíaccompagnamento degli stessi, la realizzazione di una analisi ed una mappatura sistematica delle diverse tipologie di risorse e di servizi presenti sul territorio.

 

2. Premessa:

Una delle principali problematiche correlate alla funzione rieducativa delle misure detentive è la mancanza di programmi di reinserimento sociale che accompagnino il ragazzo uscito dall'istituto penale minorile una volta scontata la pena. Nel caso di minori in uscita dal carcere, tale mancanza spesso compromette gravemente il possibile percorso educativo compiuto all'interno dell'IPM, aumentando il rischio per il ragazzo nonché le possibilità di recidiva e reiterazione del reato. L'esperienza dell'istituto spesso si conclude con un sostanziale abbandono del soggetto da parte delle istituzioni. Il ragazzo, una volta uscito dal carcere, si trova nuovamente nella situazione e nelle stesse condizioni in cui viveva prima dellíesperienza detentiva. L'elevato tasso di recidiva, confermato dai dati disponibili, evidenzia l'inadeguatezza delle istituzioni nell'agevolare un reinserimento positivo del ragazzo all'interno della società e, in quest'ultima, determinare dinamiche ed opportunità di accoglienza.

In particolare, nel caso di ragazzi stranieri che sono stati sottoposti a detenzione, i problemi relativi all'inserimento lavorativo vanno a sommarsi a quelli relativi all'ottenimento del permesso di soggiorno, alla ricerca di una soluzione abitativa e familiare, alla tutela della salute. Il Progetto TOM TOM si propone di facilitare un raccordo tra le esigenze, le aspirazioni, le progettualità dei ragazzi in uscita dall'IPM e gli enti e i servizi presenti sul territorio. L'iniziativa si pone in un ottica di sperimentazione, tesa alla replicabilità e all'estendibilità dell'intervento.

Secondo la Convenzione ONU per la Protezione dei Minori Privati della Libertà (art.79), "Tutti i minori devono beneficiare di disposizioni che li assistano nel loro ritorno nella società, in famiglia, nelle strutture scolastiche o lavorative dopo il rilascio."

In questo senso, l'approccio sottostante l'elaborazione del progetto TOM TOM considera la relazione tra istituto e territorio circostante un elemento cruciale, al fine di garantire la continuità e la consistenza dell'applicazione legislativa con le norme e i principi internazionali in materia di diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.

Durata del progetto: 12 mesi

Inizio: APRILE 2012

CON IL CONTRIBUTO DI 

Schermata 03 2457085 alle 11.41.53

2013 | ® Defence for Children International Italia

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.