viola-payoff

Progetti in corso

Closing a protection gap 2.0

Promuovere l'applicazione degli Standard di riferimento per i tutori di minori non accompagnati nelle pratiche, nelle politiche e nella legislazione

"Il Rapporto internazionale Closing a Protection Gap fornisce standard fondamentali che devono ispirare le politiche a livello nazionale ed europeo al fine di migliorare la protezione dei minori non accompagnati nel nostro continente. In esso si sottolinea inoltre la necessità di armonizzare la qualità del sistema di tutela in tutta Europa e allíinterno dei paesi, laddove ancora persistono enormi differenze."

Thomas Hammarberg, Ex-Commissario per i Diritti Umani del Consiglio d'Europa.

"Ora promuoveremo gli standard per i tutori di minori non accompagnati ovunque ci sia la necessità. Tuttavia occorre fare di più. Dobbiamo arrivare allo sviluppo di direttive europee sulla qualifica dei tutori".
Membro del Parlamento Europeo alla presentazione dei "Core Standards for guardians of separated children in Europe", 2011 a Bruxelles.

***

Questi interventi evidenziano la necessità di ampliare la sensibilizzazione, l'attuazione e il raggio d'azione degli standard di riferimento per tutori di minori non accompagnati in Europa, individuati nella prima fase del progetto "Closing a protection gap for separated children in Europe".

Gli standard di riferimento per i tutori di minori non accompagnati sono il risultato della consultazione con minori non accompagnati e tutori, sulla base della Convenzione ONU sui diritti del fanciullo e altre direttive internazionali. Essi forniscono uno strumento per armonizzare e qualificare la figura del tutore, consentendo di considerare i bisogni e proteggere i diritti dei minori non accompagnati. La pubblicazione degli standard di riferimento (disponibile al seguente link) ha costituito il primo passo per garantire ai minori non accompagnati in Europa un sistema di tutela appropriato e funzionante .

I passi successivi

L'obiettivo di questo progetto innovativo è quello di procedere per migliorare ulteriormente il sistema della tutela promuovendo l'applicazione degli standard nelle pratiche, nelle politiche e nella legislazione, a livello nazionale ed europeo, affinché tutti i minori non accompagnati in Europa fruiscano della protezione di cui hanno diritto.

I nove partner di progetto analizzeranno la situazione nei rispettivi paesi, evidenziando le difficoltà esistenti basandosi sulle consultazioni con i minori non accompagnati e i tutori. Un ex minore non accompagnato accompagnerà e supporterà il processo in ogni paese con una funzione consultativa .

A livello nazionale ed Europeo verranno discusse possibili riforme legislative attraverso incontri con esperti, attori chiave e referenti politici.

Le consultazioni con i membri del Parlamento Europeo e il Consiglio d'Europa porteranno allo sviluppo e all'elaborazione un documento europeo.

Nell'ottica di ampliare il raggio d'azione del progetto, hanno aderito a questa seconda fase del progetto nuovi partner europei e verranno coinvolti durante le attività altri nove paesi e rispettive organizzazioni.

Tutti gli strumenti e le buone pratiche saranno disponibili sul sito dedicato al progetto.

La durata del progetto sarà di 24 mesi, da dicembre 2012 a dicembre 2014.

I partner:

• Defence for Children-ECPAT-Paesi Bassi (capofila)
• Asylkoordination-Austria, Bureau d'accueil et de défense des jeunes (service droit des jeunes)-Belgio
• HFC "Hope For Children" UNCRC Policy Center-Cipro
• Bundesfachverband Unbegleitete Minderjährige Flüchtlinge e.v.-Germania
• Irish Refugee Council Ltd.-Irlanda
• Defence for Children International-Italia
• Conselho Português para os Refugiados-Portogallo
• Slovenska filantropija-Slovenia.

Per maggiori informazioni:

Gabriella Gallizia
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">

 

logo eu

Progetto co-finanziato dal Programma Daphne dell'Unione Europea 

2013 | ® Defence for Children International Italia

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.