viola-payoff

A QUALE DIFESA HO DIRITTO?

Il diritto alla difesa dell'imputato minore di età nel procedimento penale italiano ed europeo  

mlmrIl diritto all’accesso alla giustizia e alla rappresentanza legale gratuita e qualificata nell’ambito del procedimento penale è essenziale per consentire ai minorenni di esercitare i loro diritti in modo pieno ed efficace. Una buona difesa svolge un ruolo cruciale per quanto riguarda le misure adottate dal giudice ma anche nella capacità del minorenne di reintegrarsi socialmente e riabilitarsi dopo il procedimento di giustizia penale. Questo l'argomento che sarà affrontato il prossimo 20 novembre alle ore 14:00 presso il Centro di Formazione, Cultura e Attività Forensi in Via XII Ottobre 3 a Genova. Il seminario  "A quale difesa ho diritto?"  si terrà nell'ambito del progetto co-finanziato dalla Commissione Europea e con il supporto del Dipartimento di Giustizia Minorile, della Camera Minorile di Genova e dall'Unione Camere Minorili.

Per la partecipazione occorre registrarsi:

  • per gli Avvocati sul sito del Consiglio dell'Ordine tramite “Forma Sfera”
  • per le altre categorie professionali: tramite e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

pdfScarica il programma

 

APPELLO URGENTE AI GOVERNI AFFINCHE’ SI IMPEGNINO A SOSTENERE LO STUDIO GLOBALE DELLE NAZIONI UNITE SUI MINORENNI PRIVATI DELLA LIBERTA’

gscdlNel 2014, Defence for Children International e altre organizzazioni (che adesso costituiscono il Panel delle ONG per lo Studio Globale sui Minorenni Privati della Libertà) hanno organizzato il lancio di una campagna per la richiesta dello studio globale sui minorenni privati della libertà (in inglese il Global Study on Children Deprived of Liberty - GSCDL).

Nel 2016 l‘Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha chiesto al Segretario Generale di commissionare il GSCDL. Lo studio rappresenta un'occasione storica per migliorare la vita di milioni di bambini e ragazzi privati della loro libertà e, in generale, un importante strumento per promuovere la protezione dei minorenni a livello globale. I minorenni privati della libertà sono esposti a maggiori rischi di abuso, violenza, discriminazione sociale e negazione dei loro diritti civili, politici, economici, sociali e culturali. Il GSCDL farà luce sulle condizioni dei bambini e ragazzi che si trovano in questa condizione.

Leggi tutto: APPELLO URGENTE AI GOVERNI AFFINCHE’ SI IMPEGNINO A SOSTENERE LO STUDIO GLOBALE DELLE NAZIONI...

Aperte le iscrizioni al corso per tutori volontari a COMO

Schermata 2017 10 18 alle 10.19.47Il 17, 18 e 19 novembre si terrà a Como il corso base per aspiranti tutori volontari presso il Centro Servizi per il Volontariato. Il percorso formativo si inserisce nell'ambito del progetto ELFO, co-finanziato dal Programma Diritti, Uguaglianza e Cittadinanza dell'Unione Europea. Il corso è a numero chiuso, i posti disponibili sono 25.

Per informazioni ed iscrizioni potete scrivere contattare noi oppure il CSV all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..  

 

 

 

Diventare tutore volontario di minorenni stranieri lontani dalla loro famiglia – Un progetto pilota di formazione in Sicilia rivolto alla cittadinanza attiva

Un progetto pilota di formazione in Sicilia rivolto alla cittadinanza attiva

simbolosafeguardIl Garante Regionale per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Sicilia, Luigi Bordonaro, con il supporto tecnico di Defence for Children Italia e il il contributo dell’UNHCR, Agenzia ONU per i Rifugiati, promuoveranno nei prossimi mesi in Sicilia un progetto pilota per contribuire al miglioramento del nostro sistema di accoglienza e protezione dei minorenni stranieri non accompagnati.  

Il progetto intende realizzare un’esperienza per qualificare i tutori volontari e renderli operativi definendo, nel contempo, standard formativi che in futuro dovranno essere applicati  su tutto il territorio siciliano. L’iniziativa regionale si ripropone  di costituire una sorta di modello che possa essere applicato anche in altre aree del territorio nazionale per una omogenea applicazione dell’attuale normativa.  

Il progetto, che si svolgerà fino al 31 dicembre 2017, sarà attuato attraverso le seguenti fasi di lavoro:

Leggi tutto: Diventare tutore volontario di minorenni stranieri lontani dalla loro famiglia – Un progetto...

Diventare tutore di un minorenne non accompagnato

La legge 47/2017 per la protezione e l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati (legge Zampa), recentemente approvata nel nostro paese, promuove la figura del tutore volontario del minorenne non accompagnato.

Schermata 08 2457970 alle 15.31.54Chi è il tutore volontario?

Ai sensi degli artt. 343 e seguenti del Codice Civile, il tutore viene nominato dal Giudice Tutelare del Tribunale Ordinario. E’ una persona adulta  “di ineccepibile condotta”, cioè persona moralmente affidabile e responsabile, ma in grado di “educare ed istruire il minore” ed esercita il suo ruolo a titolo volontario e gratuito.

 

 

Quali sono i compiti del tutore volontario?

Il termine tutela deriva dal latino tutela,ae che significa: cura, difesa, sorveglianza, protezione.

Leggi tutto: Diventare tutore di un minorenne non accompagnato

Elfo - corso per tutori volontari

Genova: conclude il percorso formativo per aspiranti tutori volontari 

Si è concluso il primo corso per tutori volontari di minorenni stranieri non accompagnati organizzato nell'ambito del Progetto Elfo in collaborazione con il Comune di Genova. I partecipanti saranno ora impegnati nei colloqui individuali con i servizi del Comune per la successiva nomina presso il Giudice Tutelare. A settembre/ottobre partiranno i nuovi corsi a Genova e a Como.

Per maggiori informazioni scrivetea Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

 

2013 | ® Defence for Children International Italia

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.