viola-payoff

I tutori di minorenni non accompagnati e le pressioni poste dal contesto

Schermata 07-2456127 alle 14.52.03

I tutori di minorenni non accompagnati in Europa avvertono le pressioni poste dal contesto europeo in merito alla migrazione. Nell’analisi effettuata in nove Stati membri dell'Unione Europea emergono le sfide che essi devono affrontare per mettere in pratica i dieci Standard di riferimento identificati dall’iniziativa. Secondo i ragazzi incontrati durante il lavoro di ricerca, il ​​rapporto personale con il proprio tutore è essenziale.

Leggi tutto: I tutori di minorenni non accompagnati e le pressioni poste dal contesto

Closing a Protection Gap 2.0 - Promozione degli Standard in Spagna

Schermata 07-2456127 alle 14.52.03


Il prossimo 27 giugno si svolgerà a Saragoza in Spagna un seminario rivolto a operatori, tutori e referenti chiave teso a promuovere gli Standard per Tutori di minorenni non accompagnati. L'evento è organizzato in collaborazione con la sezione spagnola di Defence for Children International e la Fondazione Ozanam.

Leggi tutto: Closing a Protection Gap 2.0 - Promozione degli Standard in Spagna

Presentazione Rapporto IMPACT

impact

La presentazione nazionale del progetto IMPACT si terrà il 25 febbraio 2014 dalle 09,30 alle 13,30 presso la FONDAZIONE LELIO E LISLI BASSO ISSOCO - ROMA, Via della Dogana Vecchia 5, Roma.

Nel corso dell'evento saranno presentati i risultati dell'analisi nazionale e transnazionale tesi a evidenziare gli elementi e i fattori che favoriscono contesti in cui i diritti fondamentali dei minorenni.

Per iscriversi scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

pdfScarica l'agenda

Scarica il pdfComunicato Stampa

Transnational Seminar IMPACT

Il 21 febbraio si terrà il seminario finale del progetto IMPACT: "Improving and Monitoring Protection systems Against Child Trafficking and exploitation", presso NH Grand Place Arenberg Hotel, 15 Rue d’Assaut, 1000, Brussels, Belgium.

Il progetto si propone di migliorare e rafforzare l’impatto delle politiche volte alla protezione dei bambini da fenomeni di tratta e sfruttamento.

Per maggiori informazioni

Filippine - Approvata la Risoluzione per la conversione del debito

Il 26 novembre 2013 è stata approvata all'unanimità la Risoluzione "7-00172 Scotto: Sull’emergenza umanitaria nelle Filippine" così come proposto dal Filipino Women's Council e da Defence for Children Italia.

La risoluzione impegna il Governo Italiano a:

  • a manifestare al Governo delle Filippine la disponibilità a destinare integralmente i fondi allocati per l’accordo di conversione (circa tre milioni di euro) e già disponibili al supporto di azioni di emergenza e ricostruzione nelle zone colpite dal tifone, con particolare riguardo a donne e bambini;
  • a manifestare al Governo delle Filippine la disponibilità a coinvolgere le organizzazioni dei migranti filippini nella gestione del fondo di controvalore che dovrà occuparsi delle risorse derivanti dalla conversione.

 

Scarica l'estratto del bollettino della Camera dei Deputati del 26 novembre 2013

 

Filippine - Proposta al Ministero degli Affari Esteri

Il Filipino Women's Council, Defence for Children International e il Rappresentante per la società civile presso l’Ambasciata Italiana nelle Filippine (Philippines – Italy Debt for Development Swap Program) hanno inoltrato oggi un appello al Ministro degli Affari Esteri, Emma Bonino, con la proposta di orientamento immediato dei fondi per la conversione del debito Filippino nei confronti dell’Italia in risorse utili a soccorrere le popolazioni delle zone colpite dal Tifone Yolanda con particolare focus su donne e bambini.

Si richiede di dedicare questi fondi subito e integralmente alle zone colpite, dove il bisogno è estremo.

 

Leggi la lettera inviata al Ministro Emma Bonino

Leggi la lettera inviata al Presidente Benigno S. Aquino III

 

 

2013 | ® Defence for Children International Italia

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.