Save the Date - Workshop internazionale E-PROTECTII

  • Stampa

SAVE THE DATE

ISCRIVITI ORA!

L’evento si terrà in inglese su piattaforma Zoom con traduzione simultanea nelle lingue dei paesi partner di progetto (Bulgaro, Greco, Italiano, Rumeno)

E’ possibile registrarsi qui: https://us02web.zoom.us/meeting/register/tZcuceCvrzkrHtz-ekwZa2lFA4mKpRiFpqU5

Vai all'agenda dell'evento:

 

Primo giorno – 17 Marzo 2021

13.30 Avvio della conferenza Benvenuto e introduzione al webinar

Panel 1: Tutelare i minorenni vittime di reato nel sistema di giustizia penale: l’approccio multidisciplinare del Barnahus per prevenire la vittimizzazione ripetuta e secondaria

13.55 Introduzione al panel

14.00  -14.30 Il modello Barnahus per una giustizia sensibile al minorenne: un approccio multidisciplinare per prevenire i rischi di vittimizzazione ripetuta e secondaria Introduzione al modello nordico del Barnahus - Bragi Gudbrandson, Membro del Comitato ONU sui Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, fondatore del Barnahus e già Direttore dell’Agenzia Governativa Islandese per la protezione dell’Infanzia

Sfide e soluzioni nella creazione del “Childhood-Haus”: esperienza e lezioni apprese dall’implementazione del concetto di Barnahus in Germania Astrid Helling-Bakki, Direttrice Esecutiva, World Childhood Foundation Germany

14.50 Domande e discussione in plenaria

15.10 Pausa  

Panel 2: Prevenire la vittimizzazione secondaria e ripetuta dei minorenni nel sistema di giustizia penale: l’esperienza da paesi che promuovono soluzioni nel superiore interesse del minorenne

15.25 Introduzione al panel

15.30 Prevenire la vittimizzazione secondaria e ripetuta dei minorenni, l’intimidazione e la ritorsione, nel sistema di giustizia penale

Esperienze dai paesi partner del progetto E-PROTECT

House for the Child, Grecia: Il processo di transizione verso la Casa dei Bambini di Thessaloniki, esperienze ed aspettative.

Sostituta Procuratrice Claudia de Luca, Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli, Italia: I rischi di vittimizzazione secondaria e ripetuta, intimidazione e ritorsione quali sfide nel perseguire i responsabili di violenza contro i minorenni, l’esperienza di Napoli

Giudice Ivanichka Slavkova, Corte Distrettuale di Varna, Bulgaria: L’esperienza delle stanze blu in Bulgaria: punti di forza e sfide

Avvocata Roberta di Bella, Presidente della Camera Minorili di Genova, membro dell’Unione Nazionale Camere Minorili, Italia: Il ruolo degli avvocati nel ridurre i rischi di vittimizzazione ripetuta e secondaria, intimidazione e ritorsione dei minorenni vittime di reato nel contesto delle indagini e dei procedimenti penali: introduzione ad un’iniziativa della Camera Minorile di Genova per formare gli operatori legali e le forze dell’ordine su questi temi.

16.30 16.45 Discussione, domande e risposte Osservazioni finali e chiusura dell’incontro

 

Secondo giorno – 24 Marzo 2021 13.30 13.45

13.30 Avvio della conferenza

13.45 Benvenuto e introduzione al webinar: Riepilogo della prima giornata

Panel 1: Standard internazionali ed europei che guidano la valutazione dei rischi delle vittime di violenza: il lavoro di GREVIO e del Comitato per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza nel monitorarne l’implementazione

14.00 Introduzione Theoni Koufonikolakou, Sostituta Garante per l’Infanzia, Grecia: Il ruolo degli Uffici dei Garanti Infanzia nel promuovere il superiore interesse dei minorenni vittime di reato quali autorità indipendenti, l’esperienza in Grecia

IMaria-Andriani Kostopoulou, membro di GREVIO: ll lavoro di GREVIO nella promozione della valutazione dei rischi in accordo con la Convenzione di Istanbul del Consiglio d’Europa

Benoit Van Keirsbilck, Direttore Defence for Children International – Belgio, Membro del Comitato ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza - Rischi di minorenni vittime di violenza intra-famigliare e di genere e soluzioni nel superiore interesse del minorenne: l’esperienza del lavoro di monitoraggio del Comitato sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza 

Una prospettiva nazionale sull’implementazione degli standard internazionali nella valutazione dei rischi per i minorenni vittime di violenza: Isabella Mastropasqua, Direttrice Ufficio II, Dipartimento di Giustizia Minorile e di Comunità, Ministero per la Giustizia, Italia: il ruolo dei servizi sociali all’interno del sistema di giustizia penale (in Italiano)

15.15 Pausa

15.30 Valutazione dei rischi dei minorenni vittime di violenza: metodi ed approcci

Stella Karapa, psicologa forense, Grecia: caso studio

Taina Laajasalo, Capo specialista e psicologa forense, Istituto per la Salute e il Welfare della Finlandia: LASTA – un metodo di valutazione del rischio multi-professionale utilizzato in Finlandia

Sabrina Reggers, centro di giustizia famigliare di Limburg, Belgio: valutazione multidisciplinare dei rischi nel contesto di un Centro di supporto alla famiglia, Belgio

Commenti e discussione

16.30 Valutazione individuale dei minorenni vittime di reato: la metodologia E-PROTECT

16.40 Osservazioni finali

16.45 Chiusura dell’incontro

 E’ possibile registrarsi qui: https://us02web.zoom.us/meeting/register/tZcuceCvrzkrHtz-ekwZa2lFA4mKpRiFpqU5

pdfScarica l'agenda

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.